Mammagialla abbandonata ad insolito destino?

 

Non possiamo che rivolgerci all'opinione pubblica, per denunciare la gravissima emergenza in cui vive il Carcere della Tuscia dove la popolazione detenuta ha superato 760 presenze a fronte di appena 289 agenti penitenziari.

Per far comprendere meglio la situazione, nel 2007 la popolazione detenuta superava di poco le 500 presenze mentre 388 erano gli agenti penitenziari presenti.

Il personale di Polizia penitenziaria ridotto di altre 100 unità in 5 anni e un aumento del 50% della popolazione detenuta, non potrà nemmeno fruire di un congruo periodo di ferie estive, perchè deve far fronte al numero elevato di servizi, la quale non è possibile delegare ad altre forze dell'ordine.

In data odierna abbiamo inviato una nota urgente al DAP per aver abbandonato ad un insolito destino MAMMAGIALLA senza dare alcuna seria considerazione ad un istituto penitenziario che per tipologia e presenza di detenuti equivale ad esempio al Carcere di Rebibbia, Regina Coeli ecc, la quale possno contare su una presenza adeguata del Direttore titolare e di più vice direttori rispetto al carcere viterbese dove può avvalersi di un solo Direttore.

 

Pertanto chiediamo con urgenza interventi nel merito di;

  • Sfollamento almeno del 50% dei detenuti alta sicurezza;

  • Invio temporaneo dal DAP di 30 agenti per il periodo feriale estivo;

  • Assegnazione di un vice direttore;

La UILPA PENITENZIARI, in attesa di risposte del DAP indice lo Stato di Agitazione chiedendo che si apra nuovamente l'interesse comune di tutte le coscienze vicine al mondo penitenziario cittadino.