Velletri - Problemi mai risolti e che non si intendono risolvere!!!

Sono mesi che, questa O.S. anche unitariamente ad altre, evidenzia gravi carenze di personale di Polizia penitenziaria, appartenente a tutti i ruoli, tale da impedire una corretta organizzazione del lavoro ed una relativa equa distribuzione dei carichi di lavoro.
Le doglianze espresse alla Direzione non hanno avuto alcun effetto, visto che da parte della stessa non vi è stato alcun intervento volto ad evidenziare le carenze di personale, ed a nulla è valsa la manifestazione del 11 Luglio u.s., quando, unitariamente ad altre OO.SS., davanti al DAP rappresentavamo questi disagi.
Ad oggi nulla e cambiato in meglio, ma anzi, vi è stato una ulteriore carenza delle unità di personale.


Ad esempio, il settore colloqui, posto all’ordine del giorno, opera con un organico incompleto ed insufficiente a far fronte alle tante incombenze che si riscontrano quotidianamente.
L’addetto al block house, si ritrova da solo nei turni di mattina ed è chiamato a gravosi compiti che, se non compiutamente assolti, possono generare intuibili gravi problemi sul piano della sicurezza.
Ciò malgrado, la Direzione sembra intenzionata ad avviare il servizio BAR (ovviamente importante luogo per il benessere del personale) destinando alla sua gestione un Ispettore e/o altri appartenenti ai ruoli del Corpo di Polizia Penitenziaria, malgrado che la stessa Direzione, nell’informativa che si allega, evidenzia importanti carenze.
Inoltre, si vuole avviare “l’Area Verde”, caricando di ulteriori incombenze il servizio COLLOQUI, con implicazioni operative che vanno dal controllo pacchi alla sorveglianza durante tale servizio.
Chiaramente le 6/8 unità addette al settore colloqui famiglia non sono in grado di assolvere a tutte le necessità del servizio.
La situazione attuale impedisce a detto Personale, quasi quotidianamente, di poter fruire della Mensa di servizio, con gravi ripercussioni sul benessere e sul recupero-psicofisico,.
Tale settore, in questo momento, sembra sprovvisto finanche di un coordinatore o di un vice che possa condurre la U.O.
Oltre quanto sopra, ci saranno ulteriori aggravi dei carichi di lavoro anche per gli addetti al servizio del Block House, che nel frattempo, rammentiamo, giornalmente operano da soli per verificare gli ingressi all’interno della struttura, prima che i familiari accedano al settore colloqui.
A questo punto non comprendiamo quali siano gli intendimenti di questa Amministrazione al riguardo, dove si intenda arrivare, considerato che nel frattempo, sola nell’ultima settimana, si sono verificati eventi critici rilevanti che hanno visto una intera sezione detentiva insorgere proprio contro la Dirigenza.
Vi sono stati inoltre atti autolesionistici, da parte di alcuni detenuti, che hanno comportato il loro invio al Pronto soccorso con più agenti, vista la pericolosità dimostrata dai detenuti stessi.
Per questi MOTIVI, chiediamo alla DIREZIONE di sospendere ogni iniziativa, così come indicato nell’informativa inviata (che si allega) alle OO.SS per il confronto del 19 Dicembre p.v., e casomai la invitiamo ad acquisire dal personale, che intende destinare a tali servizi, la disponibilità a far fronte ai carichi di lavoro da noi rappresentati mai risolti!!!
Eventualmente, si propone che al servizio BAR possa essere destinato anche personale CIVILE, del Comparto Ministeri, che di fatto l’ente assistenza riconosce per la partecipazione ad interpelli interni.
Nel frattempo la UILPA POLIZIA PENITENZIARIA DIFFIDA la DIREZIONE ad avviare ulteriori servizi senza che ci siano incrementi di personale di Polizia Penitenziaria, che permettano una distribuzione idonea dei carichi di lavoro che attualmente non sono più sopportabili
Al Signor Provveditore Regionale del Lazio Abruzzo e Molise, si chiede di intervenire nel merito ed eventualmente assumere i necessari provvedimenti a tutela del personale operante nei su citati settori.
All’ufficio relazioni sindacali del DAP – Direzione Generale del personale e risorse, si sollecita risposte nel merito dell’incontro avuto con i vertici del DAP lo scorso Luglio 2016 a seguito della Manifestazione dinanzi al DAP mai pervenute a questa O.S. unitariamente ad altre partecipi
DISTINTI SALUTI