Roma Regina Coeli Congedi Natalizi...

congedi ordinari al personale. Egregio Direttore, la scrivente O.S. è venuta a conoscenza per vie traverse del fatto che ad alcune unità di personale, che svolgono le loro mansioni presso il reparto c.d. “Specialisti”, gli sarebbero state negati i congedi ordinari. La notizia, se confermata, è di assoluta gravità. Come sicuramente a conoscenza della S.V. il reparto in questione è gravato da due lunghe assenze, oltre che dalla mancanza di un Preposto, dunque le unità Polizia Penitenziaria restanti, giornalmente fronteggiano una mole di lavoro che precedentemente era distribuita sul doppio dell’attuale personale.

Tra l’altro, la richiesta di integrazione di unità formulata dal Coordinatore, allo stato, è risultata inevasa. Il perdurare della situazione di difficoltà sopra evidenziata, si riverbera inevitabilmente sui tempi e gli iter burocratici-lavorativi da svolgere a tutela della salute degli utenti. Ciò nonostante, proprio per il surplus di lavoro che grava sulle poche unità rimaste, perpetuare in una negazione dei diritti dei lavoratori, quali appunto i congedi ordinari regolarmente richiesti, appare a questa O.S. gravemente incongruo, specie se si valuta l’ulteriore sacrificio che predetto personale sta infondendo per portare regolarmente a termine gli oneri del Reparto a cui appartengono non lesinando in spirito di abnegazione. Certi di un impegno assunto anche in precedenti occasioni, si richiede una revisioni delle decisioni prese in danno del personale, e contestualmente si ringrazia e si porgono distinti saluti.