Casa Circondariale Frosinone SI ALLUNGA IL BOLLETTINO DI GUERRA

Nella serata del 18 aprile la Casa Circondariale di Frosinone diventa teatro dell’ennesima aggressione ai danni del personale di Polizia Penitenziaria. Un detenuto extracomunitario, senza apparenti motivi, dava in escandescenza aggredendo prima un altro detenuto e poi i due Assistenti ed l’Ispettore intervenuti per riportarlo alla calma.

Tutti e tre riportavano lesioni e venivano accompagnati presso il Pronto Soccorso del locale nosocomio per le cure del caso, ricevendo una prognosi iniziale di giorni cinque. Nella stessa serata anche nella Casa Circondariale di Viterbo si verificava un altro grave simile episodio che si concludeva allo stesso modo. La carenza di personale, cronicizzata dal taglio della pianta organica del 2017, non fa altro che aggravare le già serie condizioni in cui tutta la regione Lazio versa ormai da anni. Purtroppo a farne le spese è sempre il personale che, con costante spirito di sacrificio, opera all’interno degli Istituti. Auspicabile ed urgente è l’Intervento dell’Amministrazione Penitenziaria che assiste al ripetersi di questi episodi gravissimi.

Allegati:
Scarica questo file (AGGRESSIONE CC FROSINONE.pdf)AGGRESSIONE CC FROSINONE.pdf[ ]152 kB